Psicosomatica


Se parliamo del rapsicosomaticapporto tra mente e corpo ci sentiamo tutti interessati e affascinati: ognuno di noi nel corso della propria vita ha sperimentato sulla propria pelle come questi due elementi di sé siano in stretta connessione.

A chi non è capitato in momenti di stress di digerire male? Chi non ha sentito acidità di stomaco in un momento di rabbia profonda? Chi non ha percepito, in concomitanza con eventi dolorosi, il trasformarsi del corpo per la ritenzione di liquidi, la pelle secca o irritata?

Tutti noi siamo soggetti, in grado diverso, a processi in cui la mente e le emozioni influenzano il corpo.

In realtà tutti noi siamo anche soggetti a fenomeni in cui è il corpo a influenzare la mente e/o le emozioni, ma molto spesso non ne siamo consapevoli.

Lo studio della Psicosomatica permette di indagare e scoprire i collegamenti a più livelli tra organi ed emozioni.

Grazie allo sviluppo di questa branca della medicina è possibile oggi creare una mappa dettagliata dei collegamenti tra specifiche emozioni e organi. Ad esempio, come sosteneva la cultura popolare, è stata dimostrata una connessione tra il fegato e la rabbia. Per l’esattezza si è riusciti a essere ancora più precisi: la rabbia repressa e il risentimento vanno a colpire il fegato, mentre la rabbia collegata al senso di impotenza e frustrazione è collegata alla cistifellea.

Provare occasionalmente paura, rabbia o altre emozioni non compromette direttamente la salute di un organo, ma se una certa emozione è presente spesso – pensate a quelle persone che vivono sotto stress continuato, con la paura costante di perdere il lavoro o un amore – la stimolazione degli organi non sarà più fisiologica ma il sovraccarico può portare ad una degenerazione.

In questi casi è importante riconoscere il ruolo giocato dallemozione e dai pensieri che la sostengono.

Innanzitutto è fondamentale comprendere di che emozione si tratta e valutare correttamente il meccanismo specifico che la fa partire.

Come abbiamo accennato all’inizio è importante prestare attenzione anche al percorso inverso, cioè quello dal corpo alla mente e alle emozioni. È oggi ampiamente dimostrato come un intestino infiammato crei sensazioni di insofferenza e ansietà diffuse, che una respirazione bloccata dal diaframma contratto o dai polmoni in stato di sofferenza crei uno stato mentale di insoddisfazione e scarsa autostima.

Presso il Centro Counseling Integrato è possibile avvalersi di un consulto di Medico specializzato in Psicosomatica. Attraverso un percorso mirato e personale è possibile accedere al linguaggio del  nostro corpo quando questo manifesta un sintomo, un malessere o una patologia più o meno grave, per scoprire cosa c’è dietro che non riusciamo a controllare.

Comprendere è un passaggio chiave per stare bene, per scoprire di più su di noi, per accettarci e per poter migliorare il nostro rapporto con noi stessi e con gli altri.