Ma di preciso….cos’è lo STRESS?


<img class="alignleft wp-image-374" src="http://www.centrocounselingintegrato.it/wordpress/wp-content/uploads/2014/12/stress1.jpg" alt="stress1" width="201" height="129" srcset="http://www.centrocounselingintegrato click site.it/wordpress/wp-content/uploads/2014/12/stress1.jpg 420w, http://www.centrocounselingintegrato.it/wordpress/wp-content/uploads/2014/12/stress1-300×192.jpg 300w” sizes=”(max-width: 201px) 100vw, 201px” />La parola stress è ormai sulla bocca di tutti e nessuno è immune dal pronunciarla.

Un sondaggio svolto tra la popolazione svizzera attesta che un cittadino su tre dice di sentirsi stressato “spesso” o “molto spesso” ma…sondaggi a parte, è sotto i nostri occhi il livello di malessere presente nella tra la gente oggi  e il fatto che a questo malessere noi diamo il nome di STRESS.

Ma cosa racchiude in realtà questo termine che, per spiegare come ci sentiamo, pronunciamo così spesso?

Lo stress è una risposta ancestrale e istintiva del nostro organismo: è quell’insieme di reazioni che, di fronte ad una sollecitazione dell’ambiente, ci predispongono al combattimento oppure alla fuga.

Un tempo queste sollecitazioni erano le bestie feroci, la necessità di cacciare per sfamarsi, i pericoli ambientali mentre oggi sono altri tipi di richieste che l’ambiente ci fa come ad esempio rispettare le scadenze, essere preparati per un certo tipo di performance, accudire i figli etc.

Oggi come allora, tuttavia, il nostro organismo ha a disposizione le medesime risposte e di fronte alle richieste cui è sottoposto e quando queste ci vengono poste, esso produce e mette a disposizione la maggiore quantità possibile di energia e ossigeno necessaria per indispensabile per la sopravvivenza. 

La differenza però tra migliaia di anni fa e oggi c’è:  nella nostra epoca non siamo più costretti a fuggire il più velocemente possibile né a combattere con i nostri avversari,  e quindi l’ energia messa a disposizione non viene più consumata. E a lungo andare questo può comportare problemi di salute.

La reazione del corpo allo stress quindi è naturale e avviene in tutte le persone allo stesso modo. 

Come mai in alcune persone, la stessa richiesta provoca una reazione di stress e in un’altra persona no? 

La differenza tra persone più o meno stressate sta nel valore individuale che si attribuisce alle richieste che che ci vengono poste dell’esterno (o che a volte siamo noi stessi a porci con le nostre aspettative!)

Quando si è sicuri di riuscire a soddisfare una richiesta la reazione di stress non si produce. Se invece mancano i mezzi necessari (conoscenze, formazione, salute, famiglia, amici, colleghi, denaro) per potere rispondere in maniera adeguata ad una sollecitazione, ne consegue una reazione di stress. Le reazioni di stress possono però prodursi anche quando le aspettative vengono percepite in maniera distorta, a causa di un’eccessiva insicurezza o mancanza di autostima.

E’ risaputo ormai che la risposta fisica allo stress avviene spesso a livello corporeo (malattie croniche).

Per prevenire tutto ciò è determinante imparare ad ascoltare il proprio stress per comprendere da dove arrivano le richieste che temiamo di non poter soddisfare: dall’ambiente esterno o dal nostro interno ovvero dalle nostre aspettative più o meno distorte? E se dall’ambiente esterno, in particolare, provengono dalla famiglia? dal lavoro? dall’ambiente sociale?

Per gestire e superare lo stress è necessario prima di tutto capire e riflettere sui propri obiettivi e desideri nonché essere consapevoli del dispendio di forze ed energia che si può o si vuole investire per realizzarli.

Solo a quel punto saremo pronti per adottare strategie di gestione dello stress mirate ed efficaci.